Campionato U15

CAMPIONATO HOCKEY 2017/2018

Under 15

DOVE ERAVAMO RIMASTI??!!!

Selva Gardena, 14 gennaio 2018

H.C. GHERDEINA  vs   H.C.F.VAL DI NON

6 – 4_

E’ da qualche settimana che me lo sto chiedendo: dove eravamo rimasti?!?

Le cronache delle partite di questo campionato di hockey che stanno affrontando le nostre formazioni sono ancora vuote, non sono ancora iniziate e il motivo principale forse sta nel fatto che l’inizio di stagione è stato particolarmente difficile.

Difficile per le nostre squadre da giocare e altrettanto difficile da commentare.

Bisogna, però, fare un salto indietro nei mesi, andare all’estate scorsa per poter capire meglio le circostanze che hanno caratterizzato la partenza dei campionati giovanili delle varie categorie.

E da lì vedere il coraggio che ha contraddistinto la nostra Società, l’H.C.F. Val di Non, nell’affrontare il calendario di questa lunga stagione schierando sul ghiaccio, in tutte le categorie giovanili, soltanto atleti suoi tesserati, senza ricorrere (caso più unico che raro) ad accordi o sodalizi con altre società per avere compagini più competitive.

Una sfida ambiziosa, senz’altro impegnativa per tutto il gruppo, che inevitabilmente doveva pagare dazio, almeno inizialmente, sia per un fattore strettamente numerico (la difficoltà nel formare tre linee complete), sia per la necessità di integrare nel gruppo elementi alla prima esperienza nella categoria di appartenenza.

La Società, per affrontare questa sfida avvincente, ha chiamato alla guida della nostra Under 15 coach Andrea Valcanover (veterano del settore giovanile del Comitato Provinciale Trentino Hockey), che ha accettato di giocarsi questa scommessa sapendo di avere a sua disposizione una rosa di atleti non proprio numerosissima. E che non ha mai smesso di credere nelle possibilità di crescita dei suoi ragazzi, nonostante agli esordi stentassero ad arrivare risultati positivi.

Con queste premesse, è con grande soddisfazione (e un certo orgoglio) che riprendiamo i commenti alle prestazioni dei nostri beniamini, non in occasione di una bella vittoria (sarebbe stato come salire sul famoso carro dei vincitori!) ma proprio in una giornata in cui si torna a casa con l’amaro in bocca della sconfitta.

Lasciano ben sperare, tuttavia, i grandi miglioramenti raggiunti negli ultimi mesi dalla compagine nonesa, che già dalle ultime partite della prima e seconda fase di qualificazione del Campionato Trentino Veneto riusciva a dare una propria fisionomia al gioco voluto da coach Valcanover.

Le sfide già affrontate nella Coppa Triveneto, giocate alla pari con tutte le avversarie, confermano questa tendenza con risultati positivi: a Dobbiaco sconfitti per 7 a 4 dall’H.C. Toblach, in casa vittoria meritatissima con l’H.C. Valdifiemme JTH per 7 a 2 (enorme la soddisfazione del nostro coach che ha potuto incontrare i suoi ex) ed oggi l’immeritata sconfitta, senza timore di essere minimamente di parte, contro i pari età dell’H.C. Gherdeina per 6 a 4, dopo una gara d’attacco con una serie di occasioni che avrebbero legittimato una vittoria anche non di misura.

L’impegno profuso dai nostri giovani è stato premiato da coach e dirigenza con una sosta, in occasione del rientro da Selva Gardena, al Palaonda di Bolzano per la sfida degli Altoatesini contro il Vienna, gara valida per il campionato Ebel.

Entusiasmo e tifo da stadio da parte dei nostri atleti (e anche dei loro accompagnatori), solo in parte smorzato dalla sconfitta del Bolzano ai rigori.

Pazienza, una lezione in più per imparare che anche le sconfitte aiutano a far diventare grandi!

P.S. Un doveroso cenno anche ai giovani atleti della Under 13 e un grande in bocca al lupo al loro nuovo coach, Claudio Verri, che da dicembre sostituisce Vladimir: a quest’ultimo va il nostro saluto e il ringraziamento per la collaborazione con la Società di Fondo dalla stagione 2016/2017.

E, infine, un riconoscimento al lavoro svolto da Marco Calovini che sta preparando i più piccoli dell’Under 8 e 10 con ottimi risultati!

Alla prossima.

O.T.