Uder 12 H.C.F. vs Cornacci

under-12

H.C. CORNACCI - H.C.F. VAL DI NON

Campionato Under 12 - 2013/2014

partita di ritorno

FONDO, 2 FEBBRAIO 2014

Le previsioni meteo, per questa domenica, mettevano brutto tempo e così è stato. E siccome lo stadio del ghiaccio di Tesero non ha copertura, la locale squadra del Cornacci ha dovuto disputare anche questa partita di ritorno con i nostri dell’H.C.F. Val di Non in trasferta a Fondo.

Non altrettanto previste, o prevedibili, erano invece alcune brutte nuvole nere che di li a poco sarebbero scese sul Palaghiaccio e che avrebbero complicato non poco la partita della squadra di casa. Già in fase di pre-riscaldamento la nostra formazione perdeva un difensore (Emiliano) che non sarebbe nemmeno sceso sul ghiaccio a causa di precarie condizioni di salute. E la buona volontà dei nostri atleti, che in diverse circostanze cercavano di impensierire la porta avversaria con dei bei tiri, non veniva aiutata dalla fortuna che avrebbe forse potuto indirizzare in altro modo l’esito della partita. Ma forse non serve cercare necessariamente una giustificazione per una sconfitta come quella di questa sera, perché ci si può trovare di fronte una squadra ben preparata come quella del Cornacci ed è giusto riconoscere i meriti degli avversari.

Una squadra formata anche di parecchi under 10, ma molto veloce, organizzata, capace di rapidi contropiedi che mettevano spesso la nostra difesa in inferiorità numerica e soprattutto, dotata di alcuni elementi capaci di mantenere “freddezza” in fase di realizzazione davanti al nostro portiere.

La partita, inizialmente, mostrava un certo equilibrio in campo ed era giocata con il solito impegno e vivacità, ma al 5. minuto, con un contropiede repentino il Cornacci si portava in vantaggio. Dopo alcuni tentativi della squadra di casa di ristabilire la parità, gli ospiti “gelavano” nuovamente i giocatori nonesi e il pubblico amico, raddoppiando con le stesse modalità all’11. minuto.

Si andava negli spogliatoi con il risultato di 2 a 0 per la squadra di Tesero. Le speranze di rimonta nel secondo drittel venivano subito smorzate quando, ancora al 5. minuto, gli avversari approfittavano di una liberazione troppo corta della nostra difesa per infilare nuovamente la porta nonesa.

Gli animi si riaccendevano quando al decimo minuto Francesco, con un gran tiro dalla linea blu, segnava e portava il risultato sul 3 a 1, che non cambiava fino all’ultimo “passaggio di rolba”.

Al rientro degli atleti per l’ultimo drittel, però, in soli due minuti si susseguivano ben tre reti, due per gli avversari e una per i nostri (ancora di Francesco). Con altri due gol al 7. e al 9. il Cornacci portava il risultato sul 7 a 2. Una delusione solo parzialmente attenuata dal gol al penultimo minuto di Sebastiano che fissava il risultato definitivo dell’incontro sul 7 a 3.

Ma un vecchio proverbio diceva che “se le partite vanno male il corpo non deve patire” (o qualcosa di simile) e allora tutti insieme, vincitori e vinti, a mangiare la cena preparata nella cucina del Palaghiaccio. Un bravo ai volontari che dedicano il loro tempo ad organizzare anche il post-partita: a preparare il prossimo incontro ci si può pensare da domani!

O.T.