U12 Hcfvaldinon vs Fassa

“Espugnato Forte Cianacei!!!”

Altra Domenica da ricordare, per i nostri ragazzi dell’Under 12, quella trascorsa ieri in Val di Fassa. Nonostante alcuni di loro avessero ancora un po’ di acido lattico nelle gambe per la fatica dovuta all’impegno dell’Under 10 del giorno prima al Palasmeraldo di Fondo. Il classico torneo quadrangolare, che sabato vedeva schierate, oltre a quella dei nostri leoncini, le formazioni dell’H.C. Trento, H.C Val di Sole e H.C. Rendena, si disputava al termine di una bella manifestazione di pattinaggio artistico nel corso della quale sfoggiavano la loro bravura anche le pattinatrici di casa del “Ghiaccio Smeraldo”. Tra una manifestazione e l’altra c’era il tempo per concedere qualche “flash” alle squadre e agli atleti di entrambe le discipline, che potranno così consegnare alla storia della Società le loro preziose immagini.

Lasciamo quindi le divertenti sfide di sabato dei più piccoli, per trasferirci a Canazei, dove ieri si è disputata la partita di ritorno valevole per il campionato Under 12.

H.C.F. VAL DI NON – H.C. FASSA

Campionato Under 12 - 2014/2015

CANAZEI, 30 NOVEMBRE 2014

L’ultima domenica di novembre non era meno grigia di tante altre che abbiamo visto nel corso di quest’anno: una giornata uggiosa che rendeva quasi irreale l’attraversamento di quella stupenda valle che è la Val di Fassa! Canazei, che in altre occasioni si faceva trovare piena di neve e con un sacco di turisti a godersi le piste innevate, ieri al nostro arrivo si presentava talmente silenziosa da farla sembrare quasi disabitata. Allo stadio del ghiaccio, invece, i ragazzini della squadra di casa, già in tenuta atletica e in piena fase di riscaldamento, mostravano tutta la loro serietà e il loro impegno nel preparare la partita che sarebbe iniziato un’ora più tardi.

D’altro canto i nostri non si sentivano certo da meno e lo avrebbero dimostrato da lì a poco sul ghiaccio. L’incontro iniziava nel migliore dei modi, con il disco che già dopo pochi secondi, al primo attacco della squadra nonesa, veniva scagliato dalla stecca di Emiliano dall’altezza della linea blu ed entrava nella porta avversaria. Raddoppio dei nostri con un altro bel goal di John al 6° minuto, ma dopo alcuni secondi appena una rete dei fassani smorzava i facili (e pericolosi) entusiasmi che avrebbero potuto far considerare erroneamente già vinta la partita. Un pizzico di tranquillità sembrava potesse arrivare quando al 13° minuto Pietro, dopo un bel dribbling, riusciva ad alzare il disco e a piazzarlo nell’angolino della porta dei padroni di casa. Risultato del primo parziale 3 a 1 per l’H.C.F. Val di Non che rientrava negli spogliatoi fiduciosa per il proseguo dell’incontro.

Il secondo drittel, invece, che solitamente si rivela per i nostri come il periodo nel quale riescono a mettere a frutto il miglior gioco, vedeva una certa supremazia degli atleti di casa che quasi sempre arrivavano in anticipo negli scontri e spesso riuscivano ad approfittare dei cambi linea per rendersi pericolosi nelle fasi di attacco. I nonesi, per contro, soffrivano un calo nella condizione fisica e sembravano affaticati tanto da trovarsi in diverse occasioni a subire con un certo affanno gli affondi degli avversari. Forse i più piccoli dei bianco – arancio cominciavano a sentire nelle gambe il torneo giocato sabato; qualcun altro (come sarà dichiarato da alcuni atleti nel dopo partita) avrà avuto problemi di “acclimatamento” per il repentino trasferimento in quota! Mah!!

Il fatto è che nel secondo tempo gli atleti di casa riuscivano a segnare due reti mentre i nostri rimanevano a digiuno (e non solo di strudel: quello sarebbe arrivato solo a fine gara) fissando il risultato del secondo periodo sul 3 pari.

Tutt’altra determinazione veniva messa sul campo da parte dei leoncini al rientro nel terzo ed ultimo tempo. La solita grinta e una ritrovata vitalità consentivano alla squadra ospite di ristabilire le distanze con due reti segnate al 7° minuto, una a pochi secondi dall’altra: il 4° goal ad opera di Niki, che con un rovescio di precisione e potenza sorprendeva il portiere avversario, ed infine il 5 a 3 partiva dalla stecca di Seba dopo un bellissima azione corale. Il risultato non cambiava fino al suono finale della sirena e quindi l’H.C.F. Val di Non riusciva a portare a casa una vittoria mai riuscita contro i pari età fassani. Un bravo va naturalmente a tutti i reparti, a partire dai portieri Mirco e Martina, ai difensori, alle ali e ai centrali. Soddisfazione per tutti gli atleti, naturalmente per i sostenitori presenti, ma in particolar modo per coach Marchetti che giocava nel “suo” stadio del ghiaccio e al quale tutta la squadra deve un particolare ringraziamento per i risultati ottenuti.

Per i nostri giovani atleti il premio partita è arrivato sulla strada del rientro: a base di pizza, astice, spaghetti allo scoglio e … tante risate in compagnia che tengono unito il gruppo!

Alla prossima.

O.T.